Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione.
Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.



la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema


70 Registi per Venezia 70

- RAMA BURSHTEIN
Tutte le sezioni »
 

Biografia
Nasce a New York nek 1967, cresce a Tel Aviv e nel 1994 si diploma alla Sam Spiegel Film and Television School di Gerusalemme. Venticinquenne, abbraccia la religione e comincia a scrivere e girare film per la comunità ortodossa, alcuni dei quali solo per le donne. Insegna regia e sceneggiatura in diversi istituti per il cinema e la televisione nell’ambito della comunità ortodossa, tra cui la Ma’ale Film School, la Yad Benjamin Film School for Woman e la Ulpena Arts School di Gerusalemme. Lemale et ha’ chalal (Fill the Void), ambientato proprio all’interno di una famiglia della comunità ebrea ultra-ortodossa chassidica, è il suo primo lungometraggio: oltre ad aggiudicarsi alla Mostra del 2012 la Coppa Volpi Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile all’esordiente Hadas Yaron, vince sette Ophir Aaward, gli “Oscar israeliani”.
FILM PRESENTATI A VENEZIA:
2012 – Lemale et ha’ chalal (Fill the Void) – In concorso (regia, sceneggiatura)

PREMI:
2012 – Lemale et ha’ chalal (Fill the Void) – Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile a Hadas Yaron

 



70 Registi per Venezia 70