la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Danza (new)

Danza


Biennale College - Danza

Direttore Virgilio Sieni
 
A partire dal 2013 La Biennale di Venezia ha reimpostato la propria missione in tutti i suoi campi. Alle attività volte a promuovere la conoscenza tra il pubblico (Mostre e Festival) ha aggiunto una linea strategica rivolta alla formazione di giovani artisti. Si tratta di Biennale College, operante nella Danza, nel Teatro, nella Musica, nel Cinema. Promuovere i talenti offrendo loro di operare a contatto di maestri, per la messa a punto di “creazioni”: questo lo spirito di Biennale College, un ponte ben attrezzato che offra ai giovani che vogliano cimentarsi in una delle arti di farlo nelle condizioni migliori che una istituzione internazionale possa offrire.
 
Biennale College Danza 2016 si rivolge a danzatori maggiorenni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
Il progetto prevede un percorso di formazione e training con docenti di danza contemporanea e la costituzione di gruppi composti da danzatori guidati da un coreografo ospite. Si tratta di percorsi verso la creazione di brevi opere coreografiche che verranno presentate al pubblico dal 18 al 26 giugno 2016 all’interno del 10. Festival Internazionale di Danza Contemporanea della Biennale di Venezia diretta da Virgilio Sieni.
 
Tutte le creazioni inedite nasceranno dalla residenza a Venezia di coreografi e danzatori.
 
Il percorso prevede:
mattino: lezioni di tecnica contemporanea
pomeriggio: fase creativa con il coreografo
 
I danzatori potranno iscriversi solo a uno dei seguenti percorsi coreografici.
Eventuali candidature a più di un workshop non verranno registrate.

 
VIRGILIO SIENI (I)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 6 al 26 giugno
Titolo della creazione: DANZE SULLA DEBOLEZZA
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni, con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea. Lo studio sarà concentrato sulla trasmissione e le risonanze attraverso il discorso articolare del corpo. Un’indagine sulla tattilità tra spazio condiviso e luogo del corpo. Il percorso ospiterà anche cittadini e prevede l’utilizzo di oggetti per la costruzione di dimore.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Arsenale, Tese Navata 4 e uno spazio pubblico all'aperto
 
 
ANNAMARIA AJMONE (I)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 13 al 24 giugno
Titolo della creazione: IMAGINARY GARDENS WITH REAL TOADS IN THEM
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni, con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea. È richiesta predisposizione all'improvvisazione e al lavoro di gruppo.
Il lavoro prende spunto da alcuni studi di botanica reale e parallela. Prevede l'esplorazione di sistemi di interconnessione con l'intento di creare uno spazio e un tempo intimo ma condiviso.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Conservatorio B. Marcello
 
 
NACERA BELAZA (DZ/F)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 13 al 19 giugno
Titolo della creazione: LA PROCESSION
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni, con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Teatrino Palazzo Grassi - Auditorium
 
 
ADRIANA BORRIELLO (I)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dall’8 al 19 giugno
Titolo della creazione: LA CONOSCENZA DELLA NON-CONOSCENZA
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori e performer tra i 18 e i 35 anni di età, con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea e/o nelle pratiche di movimento e disponibili al confronto con pratiche di improvvisazione e di composizione guidata.
Si parte da una partitura coreografica elementare che tocca i fondamenti poetici e pedagogici della proposta - corpo ontologico, corpo musicale, corpo antropologico – e che costituisce il principio di un nuovo percorso creativo verso una nuova imprevedibile forma. Il dialogo tra testo (partitura pre-esistente) e contesto (chi, come, dove, quando) come occasione di ri-generazione.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Arsenale - Sale d’Armi e Teatrino di Palazzo Grassi – Foyer
 
 
CLAUDIA CASTELLUCCI (I)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 10 al 19 giugno
Titolo della creazione: VERSO LA SPECIE
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni, di formazione accademica, abituati al rapporto musicale.
L’egemonia della danza proposta è la musica e non il corpo. La musica è la base del colloquio fisico. Non si parla di corpo, ma di presenza fisica ininterrotta, preparata e decisa ad affrontare il tempo che si manifesta nella musica. Occorre trattare il passato quando questo è già confluito nel presente, e anche la pausa è un momento responsabile della presenza. Il movimento principale è una deambulazione corale costruita su alcuni canoni ispirati alla metrica della poesia arcaica greca e al movimento essenziale dei cavalli. La danza è una rivelazione della presenza individuale, la quale si staglia dal – e grazie al – movimento corale.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia di un brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Ca’ Giustinian - Sala delle Colonne e uno spazio pubblico all’aperto
 
 
BORIS CHARMATZ / OLIVIA GRANDVILLE / MAGALI CAILLET-GAJAN (F)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 19 al 26 giugno
Titolo della creazione: LEVÉE DES CONFLITS
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni, con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
Levée des conflits (2010) di Boris Charmatz sarà trasmesso dai danzatori, coreografi Magali Caillet-Gajan e Olivia Grandville. Un gruppo di amatori si unirà al corso.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Ca’ Giustinian - Sala delle Colonne e uno spazio pubblico all’aperto
 
 
EMANUEL GAT (F)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dall’8 al 21 giugno
Titolo della creazione: VENICE
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori sopra l’età di 20 anni, con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
Un percorso condensato con un gruppo selezionato di danzatori, questo laboratorio prevede una creazione accelerata di una nuova opera di Emanuel Gat.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Arsenale - Sale d’Armi e uno spazio pubblico all’aperto
 
 
THOMAS HAUERT (CH)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 20 al 26 giugno
Titolo della creazione: TOOLS FOR DANCE IMPROVISATIONS
Destinatari: il progetto si rivolge a mover/danzatori maggiorenni con grande esperienza in qualsiasi forma di movimento (danza, sport, arti marziali) che amano danzare.
Ogni articolazione del nostro corpo ha un suo arco di movimento, ci sono infinite possibilità di combinazione. Il corpo possiede un grande sapere pratico ben oltre ciò che la mente è capace di elaborare, che porta ad un senso di orientamento fluido e mutevole che può servire da sensore per un potenziale movimento. Attraverso l’improvvisazione (di gruppo) con uno o più partner, scambiandosi informazioni attraverso il tatto, approfitteremo di questo fenomeno per creare forme, ritmi, e qualità di movimento molto più raffinate di quelle che potrebbe inventare la nostra mente.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Palazzo Trevisan degli Ulivi e uno spazio pubblico all’aperto
 
 
YASMINE HUGONNET (CH)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 12 al 26 giugno
Titolo della creazione: UNFOLDING FIGURES
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
Il percorso si basa su una pratica del movimento che considera tutto ciò che si muove: l'attenzione, la sensazione, l'immaginazione, non solo il movimento visibile: de-priorizzare l'organizzazione del corpo / ridistribuire staticità e mobilità, stabilità e instabilità / impegnarsi nella danza come stato di produzione, e allo stesso tempo di ricezione. Lavorare con l’idea di Posture come contenitori (che raccolgono risonanze su vari livelli, sensoriale, immaginario, simbolico…) che invitano a impegnarsi profondamente nella fisicità e nell’attenzione.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Teatrino di Palazzo Grassi – Foyer e uno spazio pubblico all’aperto
 
 
ISABELLE SCHAD (D) & LAURENT GOLDRING (F)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 17 al 25 giugno
Titolo della creazione: COLLECTIVE JUMPS
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea e interessati alle pratiche somatiche e alle arti visive/nuove forme di rappresentazione.
“Collective Jumps” affronta i temi della collettività e della resistenza, indagando i rapporti possibili fra libertà e forma con un gruppo di danzatori. Può la creazione di un corpo infinito, unito, mostruoso diventare un luogo di resistenza?
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Museo di Palazzo Grimani e uno spazio pubblico all’aperto 
 
 
SANDY WILLIAMS / ROSAS  (B/CA)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 12 al 21 giugno
Titolo della creazione: MY WALKING IS MY DANCING - EXPLORATION OF THE TOOLS AND METHODS OF ANNE TERESA DE KEERSMAEKER AND ROSAS
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni, con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
“My Walking Is My Dancing” è una modalità di generazione e di analisi del movimento alla base di gran parte del lavoro di Rosas negli ultimi anni. Si tratta di un modo di interrogare i confini fra i movimenti banali del quotidiano e i movimenti virtuosistici del danzatore. Serve anche come cornice attraverso la quale si può valutare ed esplorare il movimento e la coreografia, creando un vocabolario condiviso fra tutti i collaboratori e formando una base imprescindibile a partire dalla quale si possono tracciare variazione e cambiamento.
Oltre al lavoro in “My Walking Is My Dancing”, i partecipanti sperimenteranno altre tecniche di composizione utilizzate da Anne Teresa e Rosas nel loro repertorio attuale e proveranno ad applicarle nella creazione e nell’esecuzione.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Conservatorio B. Marcello e uno spazio pubblico all’aperto
 
 
MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
I danzatori potranno iscriversi solo a uno dei percorsi coreografici.
Eventuali candidature a più di un workshop non verranno registrate.
 
È necessario registrarsi presso il sito Biennale www.labiennale.org/it/danza/collegedanza/, facendo pervenire il seguente materiale:
  1. Curriculum Vitae (max. 1000 battute) e due fotografie (mezzo busto e figura intera)
  2. Una lettera di motivazione
  3. Un video (visionabile con un link) che documenti il lavoro dei danzatori (durata max di 5 min.)
 
Termine di iscrizione alla selezione
Il materiale contenente la documentazione in copia digitale dovrà essere inviato entro e non oltre il 3 aprile 2016 (entro il 20 aprile per il laboratorio di Virgilio Sieni).
Le selezioni verranno effettuate dai coreografi secondo il loro insindacabile giudizio, e  l’esito delle stesse sarà comunicato agli interessati a partire dall’11 aprile 2016.
 
Pagamento
A ogni candidato selezionato sarà richiesto il pagamento per i diritti di segreteria pari a € 70 (Iva inclusa) che dovranno essere versati successivamente alla comunicazione di ammissione e comunque non oltre la data che verrà indicata.
Tutti i costi relativi alla partecipazione al percorso di formazione (viaggio, vitto , alloggio e i trasporti locali) saranno a carico dei partecipanti.
Eventuali variazioni di date e sedi saranno tempestivamente comunicate ai candidati selezionati.