la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Danza (new)

Danza


Biennale College - Danza 2015

A partire dal 2013 la Biennale di Venezia ha reimpostato la sua missione in tutti i suoi campi. Alle attività volte a promuovere la conoscenza tra il pubblico (Mostre, Festival) ha aggiunto una linea strategica rivolta alla formazione di giovani artisti. Si tratta di Biennale College, operante nella Danza, nel Teatro, nella Musica, nel Cinema. Promuovere i talenti offrendo loro di operare a contatto con maestri, per la messa a punto di “creazioni”: questo lo spirito di Biennale College, un ponte ben attrezzato che offra ai giovani che vogliano cimentarsi in una delle arti di farlo nelle condizioni migliori che una istituzione internazionale possa offrire.
 
Biennale College Danza 2015 si rivolge a danzatori maggiorenni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
Il progetto prevede un percorso di formazione e training con docenti di danza contemporanea e la costituzione di gruppi composti da danzatori guidati da un coreografo ospite. Si tratta di percorsi verso la creazione di brevi opere coreografiche che verranno presentate al pubblico nei giorni 25, 26, 27, 28 giugno 2015 all’interno della manifestazione Biennale College Danza 2015 “La dignità del gesto” diretta da Virgilio Sieni.
 
Tutte le creazioni inedite nasceranno dalla residenza a Venezia di coreografi e danzatori.
 
Il percorso prevede:
mattino * : lezioni di tecnica contemporanea  (* ad esclusione del percorso di Claudia Castellucci)
pomeriggio: fase creativa con il coreografo
 
I danzatori potranno scegliere di seguire il percorso di uno tra i seguenti coreografi:
 
 
LAURENT CHÉTOUANE (Germania)
Titolo della Creazione: da definire
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 10 al 28 giugno 2015
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Conservatorio B. Marcello
 
 
COLLETTIVO CINETICO / FRANCESCA PENNINI (Italia)
Titolo della Creazione: VARIAZIONI POSTURALI DEGLI ABITANTI DI STANZE ASIMMETRICHE IN REGIMI METEOROLOGICI CONTROLLATI (CHI INCIAMPA LO FA APPOSTA)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 15 al 28 giugno 2015.
Destinatari: danzatori con esperienza già acquisita nelle tecniche della danza contemporanea o performer con una preparazione fisica approfondita per la gestione di partiture articolate. È richiesta predisposizione alla composizione, improvvisazione e al lavoro di gruppo. Il lavoro prevede l’esplorazione delle dinamiche di creazione e di relazione con lo spettatore anche tramite i dispositivi tipici della ricerca della compagnia.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Teatrino Palazzo Grassi/Foyer
 
 
RADHOUANE EL MEDDEB (Francia / Tunisia)
Titolo della Creazione: NOUS SERONS TOUS DES ETRANGERS
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 12 al 28 giugno 2015
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori dai 18 ai 40 anni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea e nell’improvvisazione
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: pratiche, Palestra Renier Michiel – spettacoli, Campo San Trovaso
 
 
EMANUEL GAT (Israele / Francia)
Titolo della Creazione: THIRD SONG
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 15 al 28 giugno 2015
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Teatro alle Tese
 
 
CESC GELABERT (Spagna)
Titolo della Creazione: DIRTY HANDS AND BEAUTY
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dall’11 al 28 giugno 2015
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: pratiche, C.T.R. – spettacoli Campo Sant’Angelo
 
 
YASMINE HUGONNET (Svizzera)
Titolo della Creazione: LE RÉCITAL DES POSTURES – EXTENSIONS
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 14 al 28 giugno 2015
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
Il lavoro si basa su una pratica del movimento, prendendo in considerazione tutto ciò che si muove: attenzione, sensazione, immaginazione, non soltanto movimenti visibili. Gioca con: la de-priorizzazione dell’organizzazione corporea / la redistribuzione della staticità e della mobilità, stabilità e instabilità / la danza come stato di produzione e ricezione allo stesso tempo.
Lavorare con l’idea di Posture come contenitori, raccogliendo risonanze a vari livelli: sensoriale, immaginario, simbolico…
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Palazzo Trevisan
 
 
XAVIER LE ROY (Francia)
Titolo della Creazione: TITLE IN PROCESS (2015)
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 19 al 28 giugno 2015
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori dai 18 ai 60 anni con esperienza già acquisita nelle pratiche di movimento e curiosi di affrontare situazioni di conversazione pubblica. Lo spettacolo davanti al pubblico richiederà eventualmente la nudità. Si imparerà e si sperimenterà il materiale sul movimento e situazioni di conversazione in gruppo. Si approfondiranno i concetti di trasformazione, transizione, umano/disumano, oggetto/soggetto, e collettività, insieme con le specificità dell’azione da vivo all’interno di una situazione espositiva.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo-mostra aperta al pubblico (durata: dalle 3 alle 4 ore).
Luogo di pratiche e spettacoli: Sale d’Armi /Arsenale
 
 
SALVA SANCHIS (Belgio)
Titolo della Creazione: ISLANDS REVISITED
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 15 al 28 giugno 2015
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori maggiorenni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea.
Questa creazione affronta principalmente un vocabolario di frasi auto-generate. La capacità di predisporre il materiale e di sostenerne una presentazione esauriente rappresenta un criterio fondamentale.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: pratiche, Centro Produzione Tocnadanza – spettacoli, Campo Pisani
 
 
ALESSANDRO SCIARRONI (Italia)
Titolo della Creazione: THANK YOU FOR YOUR LOVE
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 16 al 28 giugno 2015
Destinatari: il progetto si rivolge a danzatori di età compresa tra i 18 e i 45 anni con esperienza già acquisita nelle tecniche di danza contemporanea, dotati di solida preparazione fisica, resistenza, senso del ritmo e del controllo dell'equilibrio. L’idea della ricerca è quella di esplorare il significato del verbo TURNING, nella sua molteplice accezione di "girare", "cambiare", "trasformarsi". Per questa ragione, parte essenziale del lavoro sarà l'apprendimento del controllo del respiro e della messa a fuoco dello sguardo, durante il movimento di rotazione che il corpo compie girando intorno al proprio asse.
La fase finale prevede la presentazione a Venezia del brano coreografico in forma di spettacolo aperto al pubblico.
Luogo di pratiche e spettacoli: Teatrino Palazzo Grassi/Auditorium


CLAUDIA CASTELLUCCI (Italia)
Titolo della Creazione: ESERCITAZIONI RITMICHE
Periodo di svolgimento: il percorso si articolerà a Venezia dal 22 al 28 giugno 2015 con frequenza giornaliera (6 ore al giorno)
Destinatari: danzatori fino a 30 anni di età
La fase finale prevede la presentazione aperta al pubblico a Venezia del brano coreografico
Il laboratorio Esercitazioni ritmiche mostra in forma di esercizi il contenuto del nuovo libro di Claudia Castellucci “Setta. Scuola di tecnica drammatica” edito da editrice Quodlibet.
La proposta ha lo scopo di trasmettere alcune direzioni che legano la ricerca dell’artista al tempo e al ritmo con una particolare attenzione rivolta al momento del passaggio tra un gesto e l’altro nella danza. Le esercitazioni hanno lo scopo di approfondire il concetto di “durata”; il senso di una presenza continua nel tempo e, soprattutto, nel momento del passaggio tra una posizione e l’altra.
Queste le direzioni di ricerca:
1. Danza ritmica circolare. Si tratta di una danza metronomica, in cui il movimento segue precisamente la battuta musicale. Occorre incorporare il ritmo con la consapevolezza di entrare in un grande movimento pre-esistente. Qui il tempo si presenta come qualcosa che può essere misurato a sua volta. Non è una danza esteriore.
2. Il caso, che spezza l’ordine, e che può provenire dall’errore o dalla combinazione di due o più elementi che si intersecano in modo aleatorio generando una nuova realtà. Considerare il caso, nella danza, anzi dargli peso, educa alla risposta immediata. Immediata, ma non istintiva, nei confronti della novità. Si tratta il “caso” come un movimento che lo estende, e non come una sua estinzione.
3. La psicologia della durata. Sono esercizi in cui è richiesto di compiere alcune semplici azioni facendo attenzione alla propria presenza, una presenza che non deve tenere in conto alcuna prefigurazione, ma deve procedere istante dopo istante, consumando l’azione, semplicemente, cioè pensando soltanto all’azione da compiere. Si parte da zero e si procede nell’azione in rapporto al suo prodursi e in rapporto al suo estinguersi. Si vive quell’azione come una novità che si conosce attimo dopo attimo, assieme alla determinazione di chi già la conosce.
4. La danza “diabatica o trapassante”. Un’attenzione specifica è rivolta a quella parte della danza che tratta il passaggio da una posizione all’altra. Il tentativo è quello di portare in primo piano il tempo in ombra del passaggio tra un gesto e l’altro, per vivere pienamente la durata del movimento.
Richiesto per la selezione: Curriculum vitae di 1 pagina al massimo


 
MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
I partecipanti alle selezioni potranno scegliere un solo percorso /coreografo ospite e far pervenire, registrandosi presso il sito Biennale, www.labiennale.org/it/danza/collegedanza/ il seguente materiale:
  1. Curriculum Vitae (max. 1000 battute) e due fotografie (mezzo busto e figura intera)
  2. Una lettera di motivazione
  3. Un video (visionabile con un link) che documenti il lavoro dei danzatori (durata max di 5 min.)
 
Termine di iscrizione alla selezione
Il materiale contenente la documentazione in copia digitale dovrà essere inviato entro e non oltre il 31 marzo 2015.
 
Le selezioni verranno effettuate dai coreografi secondo il loro insindacabile giudizio, e l’esito delle stesse sarà comunicato agli interessati entro il 3 aprile 2015.
 
Pagamento
A ogni candidato selezionato sarà richiesto il pagamento per i diritti di segreteria pari a € 70 (Iva inclusa) che dovranno essere versati successivamente alla comunicazione di ammissione e comunque non oltre il 10 aprile 2015.
Tutti i costi relativi alla partecipazione al percorso di formazione (viaggio, vitto, alloggio e i trasporti locali) saranno a carico dei partecipanti.
Eventuali variazioni di date e sedi saranno tempestivamente comunicate ai candidati selezionati.
 
 
Per ulteriori informazioni
college-danza@labiennale.org