la Biennale di Venezia
Main Visual Musica (new)

Musica


Direttore

Ivan Fedele
Tra i suoi massimi estimatori c’è Pierre Boulez ed è in Francia che Ivan Fedele consolida la sua fama di compositore, la cui opera, a oggi, è ricca di un centinaio di titoli e comprende composizioni di ogni genere: opere orchestrali, per il teatro, elettroacustiche e di musica da camera. Senza ripudiare la lezione dei maestri delle avanguardie storiche, Fedele sembra attuarne le premesse, liberando la musica dal laboratorio e riportandola alla freschezza dell'ascolto, alla necessità e all'urgenza del confronto con gli interlocutori, interpreti e ascoltatori.

Nato a Lecce nel 1953, dopo gli studi al Conservatorio di Milano e all’Accademia Santa Cecilia di Roma (ma studia anche filosofia all’Università degli Studi di Milano), a soli 28 anni vince il premio Gaudeamus (per il primo Quartetto d’archi e Chiari per orchestra), che lo proietta sulla scena internazionale. Nel 1989, la sua composizione per orchestra Epos vince il Concorso Petrassi a Parma. Antigone, opera commissionata dal Teatro Comunale di Firenze per l'apertura del Maggio Musicale, è stata insignita del Premio Abbiati dell'Associazione Critici Musicali Italiani come migliore novità assoluta del 2007. Il Cd Animus Anima ha ricevuto lo Choc de la Musique 2003 dalla rivista “Le Monde de la Musique”, mentre a Maya è stato attribuito il Coup de Coeur 2004 dall'Académie Charles Cros e Mixtim ha vinto nel 2007 il Premio del Disco Amadeus nella categoria contemporanea. Oltre ai numerosi lavori da camera, molte sono le composizioni per orchestra sola, con strumento concertante o sinfonico-vocali, di cui En arché e 33 noms (Commissione del Teatro La Scala di Milano) sono le più recenti.

La sua musica è stata diretta, tra gli altri, da Boulez, Eschenbach, Chung, Saalonen, Muti, Slatkin, Robertson, Kalitze, Wit, Valade e Rophè ed eseguita da orchestre e ensemble quali BBC, Radio di Berlino, Orchestra Sinfonica di Chicago, SWR di Stoccarda, National de France, National de Lyon, Orchestra Sinfonica di Varsavia, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Santa Cecilia, Ensemble Intercontemporain, London Sinfonietta, Klangforum Wien, ecc.

Nel 2000 è stato insignito dal Ministro della Cultura Francese dell'onorificenza di Chevalier de l'Ordre des Lettres et des Arts. Nel 2005 è nominato Membro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Nel 2007 il Ministero della Cultura Italiano gli ha assegnato la Cattedra di Composizione nell'ambito dei corsi di Perfezionamento in Studi Musicali presso la stessa Accademia.