Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione.
Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.



la Biennale di Venezia

15. Mostra Internazionale di Architettura

La Mostra è aperta nelle sedi dei Giardini e Arsenale (ore 10-18, chiuso lunedì)
15. Mostra Internazionale di Architettura

News

Biennale College – Cinema. Quinta edizione

< Indietro
il progetto è rivolto a max 12 team di registi e produttori emergenti
06 | 05 | 2016

il bando è aperto fino al 1° luglio 2016

La Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta annuncia la 5a edizione di Biennale College – Cinema, che inizia oggi, venerdì 6 maggio 2016, con il lancio del bando internazionale sul sito www.labiennale.org (aperto fino al 1° luglio 2016).
 
Le prime quattro edizioni sono state lanciate con successo ad agosto 2012 e maggio 2013, 2014 e 2015, ricevendo circa 1000 domande da ogni parte del mondo.
 
Sono 9 i film già realizzati nel corso delle prime tre edizioni di Biennale College – Cinema, direttamente sostenuti dalla Biennale e presentati in prima mondiale alle Mostre del Cinema 2013, 2014 e 2015, ottenendo numerosi premi e un ottimo riscontro di critica in tutto il mondo.
 
Altri 4 film, sviluppati nella quarta edizione 2016 ancora in corso, sono  attualmente in fase di montaggio e verranno presentati alla prossima Mostra Internazionale del Cinema 2016.
 
Ulteriori 4 film, sviluppati durante i precedenti workshop del College, sono stati realizzati in modo autonomo, portando a 17 il totale dei film realizzati in 4 anni.
 
Biennale College – Cinema affianca e arricchisce la Mostra di Venezia con un laboratorio di alta formazione, ricerca e sperimentazione, per lo sviluppo e la produzione di opere audiovisive a micro-budget, aperto a un massimo di 12 team di registi e produttori emergenti di tutto il mondo.
 
L’obiettivo è quello di realizzare – al termine di una serie di attività che coprono un anno e che seguono l’intero arco di ideazione, sviluppo, produzione, regia, marketing, audience engagement e distribuzione di un film – fino a tre lungometraggi a micro-budget (150mila euro), di cui una italiana, che saranno poi presentate alla Mostra di Venezia.
 
Il bando internazionale della 5a edizione sarà aperto dal 6 maggio al 1° luglio 2016. Possono partecipare team di registi alla loro opera prima o seconda, e produttori che abbiano realizzato almeno 3 prodotti audiovisivi distribuiti e/o presentati a festival. La selezione dei 12 progetti e dei team per lungometraggi a micro-budget sarà annunciata durante la 73. Mostra del Cinema di Venezia 2016 (31 agosto – 10 settembre).
 
3 di questi progetti (di cui uno italiano) saranno poi scelti per partecipare alle successive fasi, per essere sviluppati e realizzati con un contributo di 150.000€ ed essere quindi presentati alla Mostra di Venezia 2017. È prevista anche la proiezione on-line nella Sala Web, la sala virtuale che affianca le sale tradizionali delle proiezioni al Lido.
 
Il testo ufficiale e completo del bando internazionale per la 5a edizione di Biennale College – Cinema è consultabile da oggi 6 maggio 2016 al seguente indirizzo: www.labiennale.org/it/cinema/collegecinema/.
 
____________________________________________
 
Biennale College è un’esperienza innovativa e complessa che integra tutti i Settori della Biennale di Venezia, promuovendo i giovani talenti e offrendo loro di operare a contatto di maestri, per la messa a punto di “creazioni”.
 
Biennale College – Cinema, realizzato dalla Biennale di Venezia, ha il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale Cinema e si avvale della collaborazione accademica con IFP di New York e del TorinoFilmLab. Direttore è Alberto Barbera, Head of Programme Savina Neirotti.
 
____________________________________________
 
Si ricorda il successo internazionale dei tre lungometraggi realizzati nel corso della prima edizione di Biennale College – Cinema, presentati in prima mondiale alla 70. Mostra del Cinema 2013 e successivamente in altri festival, che hanno ottenuto numerosi premi e un ottimo riscontro dalla critica:
  • Memphis (Usa) di Tim Sutton (regista), prodotto da John Baker, ha partecipato al Sundance Film Festival, concorso NEXT <=>, al Miami Film Festival, all’Irish Film Institute, al Wisconsin Film Festival, al Sarasota Film Festival e al Sundance-London Film and Music Festival. In Usa è stato distribuito in sala nell’estate 2014 per Kino Lorber, in VOD per Vimeo un mese dopo la sua uscita in sala, e in cable tv su AMC/Sundance Channel Global.
  • Mary is Happy, Mary is Happy (Thailandia) di Nawapol Thamrongrattanarit (regista), prodotto da Aditya Assarat, ha partecipato al Taipei Golden Horse Film Festival, vincendo il Netpac Competition per il miglior film asiatico; al Busan International Film Festival, al Festival Internacional de Cine Valdivia, al Tokyo International Film Festival, al Torino Film Festival, all’International Film Festival Rotterdam, al Pan-Asia Film Festival, all’Italian Film Festival - Special Venice Edition (Asian Showcase) a Singapore, al Minneapolis-St. Paul International Film Festival, al San Francisco International Film Festival. Ha inoltre vinto 4 Thailand National Film Awards (su 10): attrice, attrice non protagonista, fotografia, montaggio; e 3 Bangkok Critics Assembly Awards (su 9): attrice, montaggio, scenografie; ha ottenuto 5 Kom Chad Luek Awards nomination: film, regia, sceneggiatura, attrice protagonista, attrice non protagonista. È uscito in sala, in Thailandia, il 28 novembre 2013, ed è uscito nelle sale di Inghilterra e Irlanda nell’autunno del 2014 (distribuzione day-for-night).
  • Yuri Esposito (Italia) di Alessio Fava (regista), prodotto da Max Chicco, ha partecipato allo Stockholm International Film Festival e al Torino Film Festival, ottenendo ottime recensioni.
 
Si ricorda inoltre il successo internazionale dei tre lungometraggi realizzati nel corso della seconda edizione di Biennale College – Cinema, presentati in prima mondiale alla 71. Mostra del Cinema 2014 e successivamente in altri festival, che hanno ottenuto numerosi premi e un ottimo riscontro dalla critica:
  • Blood Cells di Joseph Bull (regista, Gran Bretagna), Luke Seomore (regista, Gran Bretagna), Samm Haillay (produttore, Gran Bretagna), ha partecipato al Tallinn Black Nights Film Festival 2015, e ha trovato distribuzione cinematografica e/o VOD in tutto il mondo.
  • H. di Rania Attieh (regista, Libano), Daniel Garcia (regista, Usa), Shruti Rya Ganguly (produttrice, India), Pierce Varous (produttore, Usa), ha vinto il Kiehl’s Someone to Watch Award agli Independent Spirit Awards 2015, ed ha ricevuto la nomination per la miglior attrice non protagonista nell’edizione 2016. Ha partecipato al Sundance Film Festival 2015 nel concorso NEXT <=>. Ha partecipato al Festival di Berlino 2015 nella sezione Forum. Ha infine partecipato in altre rassegne come l'International Istanbul Film Festival, il Sarasota Film Festival, l'Independent Film Festival of Boston, il Nashville Film Festival, il Jeonju International Film Festival, il San Francisco International Film Festival e il Little Rock Film Festival.
  • Short Skin di Duccio Chiarini (regista, Italia), Babak Jalali (produttore, Iran/Gran Bretagna), ha partecipato al concorso Generation 14plus della sezione Berlinale Generation del Festival di Berlino 2015. È stato distribuito nelle sale italiane il 23 aprile 2015 da Good Films, confermando il successo di critica già avuto nei festival. Ha inoltre partecipato all’Istanbul Film Festival, allo Stockholm International Film Festival, e ha vinto il Festival Il Cinema Italiano Visto da Milano, e ha trovato distribuzione cinematografica in altri paesi europei.
 
Si ricordano infine i successi dei tre progetti della terza edizione della Biennale College Cinema, presentati alla 72. Mostra di Venezia (2 settembre – 12 settembre 2015):
  • Baby Bump di Kuba Czekaj (regista, Polonia), Magdalena Kaminska (produttrice, Polonia) (opera prima) è stato selezionato nella sezione Visions del prestigioso festival statunitense South by Southwest (SXSW) 2016
  • Blanka di Kohki Hasei (regista, Giappone), Flaminio Zadra (produttore, Italia) (opera prima) ha ottenuto il premio Lanterna Magica e Venezia ed è stato premiato come miglior film col NETPAC Award al Kolkata International Film Festival (India), e ha subito trovato distribuzione cinematografica in Francia e Spagna.
  • The Fits di Anna Rose Holmer (regista, Usa), Lisa Kjerulff (produttrice, Usa) (opera prima). Il film ha subito ottenuto a Venezia entusiastiche recensioni ad esempio da “The Hollywood Reporter” (“La scoperta di un diamante grezzo”) e dai “Cahiers du Cinéma” (“l’opera prima più emozionante del festival”). I diritti di The Fits per la distribuzione americana sono stati acquisiti da Oscilloscope Laboratories, che prevede l'uscita del film il 3 giugno 2016 con una premiere al nuovo Metrograph di NYC. Durante la Mostra è stato poi acquisito da Sundance Channel, che lo trasmetterà in esclusiva a fine estate in Asia, Europa centrale e orientale, penisola iberica, Sud America, Medio Oriente e Nord Africa. Ha ricevuto recensioni sempre e solo positive, soprattutto in testate come “Variety”, ha avuto un'ottima presenza su Twitter e sui social network, ha avuto la 'benedizione' della regista Ava DuVernay (Selma). E’ stato in cartellone a NY nella serie New Directors/New Films.
Da ultimo, i quattro progetti della quarta edizione di Biennale College - Cinema, attualmente in lavoro e che saranno presentati come lungometraggi alla 73. Mostra di Venezia (31 agosto – 10 settembre 2016), in particolare tre opere prime e una opera seconda (nello specifico quella italiana), sono i seguenti:
·  Mukti Bhawan – Hotel Salvation (India) – Shubhashish Bhutiani (regista), Sanjay Bhutiani (produttore)
·  Orecchie – Ears (Italia) – Alessandro Aronadio (regista), Costanza Coldagelli (produttrice) 
·  Quimilí (Argentina) – Sofia Brockenshire (regista), Verena Kuri (regista, produttrice)
·  La Soledad (Venezuela)– Jorge Thielen Armand (regista), Adriana Herrera (produttrice), Manon Ardisson (produttrice)
 
Tra i progetti non selezionati per le fasi finali delle precedenti edizioni, sono gia' stati completati e hanno avuto una prima mondiale i seguenti film:
 
edizione 2013/14
- The Death of J.P. Cuenca (di João Paulo Cuenca) - Selezione ufficiale CHP:DOX 2015
- Tramontane (di Vatche Boulghourjian) - Prima mondiale Semaine de la Critique 2016
 
edizione 2014/15
- La Mujer de los Perros (di Laura Citarella, Verónica Llinás) - Selezione ufficiale New Directors/New Films 2015
- River of Exploding Durians (di Edmund Yeo) - Prima mondiale Tokyo Film Festival 2014
 
Un’area del sito web della Biennale, www.labiennale.org, è dedicata al racconto delle attività di Biennale College – Cinema, e consente di seguire le fasi di sviluppo dei progetti.