Chiudi

la Biennale di Venezia

Biennale Danza

I trailer degli spettacoli in programma (19 > 29 giugno)
Biennale Danza

BIENNALE DANZA / TEATRO / MUSICA

Presentati i Programmi per il 2014
BIENNALE DANZA / TEATRO / MUSICA

Fundamentals

14. Mostra Internazionale di Architettura
Curatore Rem Koolhaas
Fundamentals

Riapparizioni - corpi, gesti e sguardi dai
palcoscenici della Biennale. Album ’34–’76

Mostra fotografica a Ca’ Giustinian, Venezia (S. Marco 1364/A)
Riapparizioni - corpi, gesti e sguardi dai<br />
palcoscenici della Biennale. Album ’34–’76

News

Presentazione dei 12 progetti di Biennale College - Cinema 2013/14

< Indietro
14 | 10 | 2013

La Biennale di Venezia annuncia la presentazione dei 12 progetti che hanno partecipato a Venezia, dal 5 al 14 ottobre 2013, al primo workshop della 2a edizione di Biennale College – Cinema (2013 – 2014), finalizzata alla produzione di 3 lungometraggi a microbudget e realizzata in partnership con Gucci
 
Introducono alle 15 i lavori della giornata, lunedì 14 ottobre 2013 a Venezia (Ca’ Giustinian, sede della Biennale, Sala delle Colonne), il Presidente Paolo Baratta e il Direttore del Settore Cinema Alberto Barbera.  
 
Partecipano i 12 team (composti da registi e produttori) selezionati da un bando internazionale lanciato l’8 maggio 2013 e provenienti da Argentina, Belgio, Gran Bretagna, India, Iran, Italia, Libano, Malesia, Romania, Ungheria, Usa.  
 
In una sessione di lavoro, dalle 15 alle 18, i 12 team presentano i loro progetti, raccontano brevemente i vari aspetti legati alla realizzazione della loro idea, i loro percorsi personali, la loro visione del cinema. I 12 progetti sono descritti e raccontati sul sito www.labiennale.org/it/cinema/collegecinema/.    
 
Biennale College – Cinema, in partnership con Gucci, ha il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Cinema -, della Regione del Veneto e di Eurasia IFF, Kazakistan, ed è realizzato in collaborazione con IFP di New York, Dubai International Film Festival, TorinoFilmLab e Busan International Film Festival
 
Dopo questo primo workshop, saranno selezionati 3 team che saranno invitati a due ulteriori workshop, sempre a Venezia (Centro Soggiorno e Studi dell’Isola di San Servolo) a dicembre 2013 e gennaio 2014. Sarà poi dato il via alle produzioni di 3 lungometraggi (opere prime o seconde) che dovranno essere a basso costo, che avranno il supporto di 150mila euro e che saranno poi presentati alla 71. Mostra del Cinema di Venezia 2014.  
 
 
Ecco i titoli, i registi e i produttori dei 12 progetti selezionati, con una breve descrizione del lavoro proposto:

· Blood Cells - Joseph Bull (regista, Gran Bretagna), Luke Seomore (regista, Gran Bretagna), Samm Haillay (produttore, Gran Bretagna). Dopo una catastrofe che ha distrutto la sua famiglia e la sua fattoria dieci anni prima, un giovane è costretto a vivere un'odissea nell'Inghilterra odierna 
 
· H. - Rania Attieh (regista, Libano), Daniel Garcia (regista, Usa), Shruti Rya Ganguly (produttore, India). La storia di due donne che si chiamano entrambe Helen, le cui vite e relazioni iniziano a sgretolarsi dopo la caduta di un meteorite sulla loro città, Troy, nello Stato di New York. Una rivisitazione immaginaria, moderna e lirica di una classica tragedia greca 
 
· Imaculat - Kenneth Mercken (regista, Belgio), Marcian Lazar (produttore, Romania). Quando una ragazza di 19 anni di buona famiglia viene ricoverata, diventa la preda dei tossicodipendenti maschi della clinica di riabilitazione. La ragazza impara che, per riprendere il controllo del proprio corpo, deve prima distruggere la vecchia se stessa 
 
· La Barracuda - Jason Cortlund (regista, Usa), Julia Halperin (regista, Usa), David Hartstein (produttore, Usa). Una strana ragazza di nome Sinaloa si presenta sul portico di casa di Merle dicendo di essere la sua sorellastra. Ma questa notizia, all'inizio emozionante, porta poi alla violenza 
 
· La Mujer de los Perros - Laura Citarella (regista, Argentina), Verónica Llinás (regista, Argentina), Mariano Llinás (produttore, Argentina). Una donna condivide le sue giornate con dieci cani in una baracca nei sobborghi di una grande città. La fiaba realistica di una strana regina 
 
· Nancy - Christina Choe (regista, Usa), Gerry Kim (produttore, Usa). Nancy, un truffatrice seriale quarantenne, vive ancora a casa con la madre anziana e violenta. Disperatamente in cerca di amore e contatti, crea un blog fittizio e adesca virtualmente un uomo. Finché i suoi imbrogli non portano a tragiche ed enormi conseguenze 
 
· River of Exploding Durians - Edmund Yeo (regista, Malesia), Ming Jin Woo (produttore, Malesia). Un tranquillo paese costiero in Malesia viene messo sottosopra dalla costruzione di una centrale potenzialmente radioattiva. Un adolescente in procinto di diventare adulto e un professore di storia idealista si trovano a combattere per la propria cittadina  
 
· Short Skin - Duccio Chiarini (regista, Italia), Babak Jalali (produttore, Iran/Gran Bretagna). Bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza
 
· The Debt - Ritesh Batra (regista, India), Seher Latif (produttore, India). Un poliziotto prova a dimostrare il proprio valore nel momento in cui accetta il caso più importante della sua vita e impara a essere genitore
 
· The Strike - Adam Breier (regista, Ungheria), Akos Schneider (produttore, Ungheria). Un uomo di mezza età un giorno si chiede come sarebbe la sua vita se fosse diversa, e decide di cambiare ciò che conosce per ciò che non conosce. Un'assurda tragicommedia minimalista 
 
· Unless - Matteo Servente (regista, Italia), Ryan Watt (produttore, Usa). Un vivace ragazzino di 11 anni sfreccia in un paesino rurale su un'automobile Trans-Am rubata, sconvolgendo la routine di un'anziana centralinista della stazione di polizia e di un barbiere taciturno 
 
· Winter - Aamir Bashir (regista, India), Alan McAlex (produttore, India). Nargis è stata abbandonata dal marito, il quale ha scelto di combattere per la libertà del Kashmir. Attende e spera nel suo ritorno. Ma quando l'uomo riappare, segnato dalla violenza, Nargis è costretta a scegliere tra l'amore e la libertà.
 
 
Lavori di gruppo, sessioni con sceneggiatori, lezioni, incontri singoli e scambi di idee: questo il programma del primo workshop della 2a edizione di Biennale College – Cinema (2013 – 2014), che si è tenuto al Centro Soggiorno e Studi dell’Isola di San Servolo dal 5 al 14 ottobre, curato da Alberto Barbera e dal Team di Biennale College – Cinema (Savina Neirotti, Head of Programme). I team dei 12 progetti sono stati affiancati da figure di spicco del panorama cinematografico indipendente internazionale e italiano. Il fine è stato quello di discutere sui propri progetti e sulle esperienze del cinema low budget, confrontandosi direttamente con i tutor e con gli altri gruppi. 
 
A seconda del loro incarico, i tutor e consulenti hanno lavorato in modo diverso con i registi, con i produttori o con i team al completo:
- 3 Group Leaders: Michel Reilhac, Gino Ventriglia e Amy Dotson
Ognuno ha lavorato con 4 progetti diversi, soprattutto con i registi e a volte con i team al completo. Ogni gruppo ha discusso nel dettaglio tutti gli aspetti del proprio progetto, dando e ricevendo consigli dagli altri team, e mettendo assieme tutte le idee ricevute nelle altre sessioni.
- 3 Producers Consultants: Vincent Wang, Mike Ryan e Tristan Goligher
Ognuno ha lavorato singolarmente con un gruppo formato da 4 produttori, e qualche volta assieme con tutti e 12. Vengono discussi gli aspetti produttivi di ogni progetto, sfruttando le conoscenze di ogni gruppo per condividere le esperienze e le pratiche migliori del cinema a micro-budget.
- 3 Script Consultants: Marietta von Hauswolff von Baumgarten, Anita Voorham e Giacomo Durzi
Ognuno ha lavorato con 4 progetti. Ogni team ha 2 sessioni singole di mezz’ora con il proprio script consultant per discutere della sceneggiatura.  
- 3 esperti: Paul Tyler, Mathilde Henrot, Katie Mustard
Ognuno ha avuto un lavoro diverso a seconda dell’area in cui è esperto. Mathilde Henrot, Distribution Expert, ha tenuto una presentazione sulle vendite cinematografiche e incontrato ogni team per discutere sugli aspetti distributivi. Katie Mustard ha tenuto una lezione focalizzata su un caso di studio di film, e ogni produttore ha avuto con lei 50 minuti per consultarsi sugli aspetti produttivi. Paul ha tenuto un particolare workshop con ogni gruppo, con il fine di costruire i loro progetti nel modo migliore. 
- Pitching Trainer: Stefano Tealdi
In gruppi e in sessioni singole, ai team è stato dato un aiuto nel presentare il proprio progetto in pubblico, imparando a descrivere il nocciolo del progetto. 
 
Nello specifico, il programma del workshop si è diviso in momenti diversi, in cui i team hanno lavorato in gruppi o tutti insieme:
- Lavoro di gruppo: si è lavorato in gruppi diversi (team, solo registi, solo produttori)
- Sessioni singole: principalmente con gli script consultants e i pitching trainer (team, solo registi) 
- Case studies e lezioni: per tutti
- Incontri singoli con un altro team: ogni gruppo ha incontrato un altro per scambiarsi consigli
- Scrittura: momento di lavoro individuale o di discussione all’interno di ogni singolo team 
 
 
La prima edizione di Biennale College - Cinema 2012/13 si è conclusa alla 70. Mostra di Venezia 2012 con la proiezione dei tre lungometraggi:

· Mary is Happy, Mary is Happy - Nawapol Thamrongrattanarit (regista, Thailandia) e Aditya Assarat (produttore, Thailandia) 
· Memphis - Tim Sutton (regista, Usa) e John Baker (produttore, Usa) 
· Yuri Esposito - Alessio Fava (regista, Italia) e Max Chicco (produttore, Italia)