Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione.
Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.



la Biennale di Venezia

La Biennale di Venezia

Arte Architettura Cinema Danza Musica Teatro Archivio Storico
La Biennale di Venezia

Scadenza per la presentazione dei lavori: 6 febbraio 2017

Le scuole italiane sono invitate a elaborare progetti creativi
Scadenza per la presentazione dei lavori: 6 febbraio 2017

Si è chiusa il 27 novembre la Biennale Architettura 2016

Grande presenza di giovani e studenti, il 45% dei visitatori totali
Si è chiusa il 27 novembre la Biennale Architettura 2016

News

Il Premio Abbiati a “Parole di settembre” di Aureliano Cattaneo

< Indietro
l’opera che ha aperto la Biennale Musica lo scorso 2 ottobre 2015
19 | 04 | 2016

il premio attribuito dall’Associazione nazionale critici musicali

Un importante riconoscimento è stato ottenuto dall'opera da camera Parole di settembre di Aureliano Cattaneo. L'opera di apertura del 59. Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia, trasmessa anche in diretta su Rai Radio 3, è vincitrice della 34ma edizione del Premio Abbiati nella categoria “novità per l'Italia”.
 
La Biennale è sempre lieta quando può concorrere a rendere nota e diffondere l'opera di un giovane compositore” - ha dichiarato Paolo Baratta, Presidente della Biennale.
 
Il Premio Abbiati è uno dei massimi premi nel campo della musica eseguita dal vivo in Italia: istituito nel 1980 è attribuito annualmente dall'Associazione nazionale critici musicali.
 
Parole di settembre di Aureliano Cattaneo, presentato alla Biennale Musica in prima nazionale dal Klangforum Wien, che lo aveva tenuto a battesimo a Vienna nel 2013, è un lavoro in cui musica, poesia e arte visiva confluiscono. All'origine ci sono i versi ispirati a dodici quadri del Mantegna di Edoardo Sanguineti, con cui Cattaneo aveva già collaborato per La Philosophie dans le labyrinthe. I componimenti sono stati liberamente rimodellati da Cattaneo in una struttura a tre cicli per tre cantanti e tredici strumentisti che variano ogni volta. L'installazione del duo russo Arotin & Serghei, infine, ha conferito una dimensione scenica al lavoro, attingendo agli aspetti prospettici della pittura rinascimentale italiana, in particolare all’irrituale prospettiva del Cristo deposto del Mantegna.

 
Il 60. Festival Internazionale di Musica Contemporanea, organizzato dalla Biennale di Venezia, presieduta da Paolo Baratta, e diretto da Ivan Fedele, si svolgerà a Venezia dal 7 al 16 ottobre 2016.