la Biennale di Venezia
Visual Entry Page Architettura (new)

Architettura


La presenza del passato

1. Mostra Internazionale di Architettura
Direttore: Paolo PORTOGHESI
27 luglio – 20 ottobre 1980
Sede: Corderie dell’Arsenale
Direttore indicato dal Presidente Giuseppe Galasso
 
Filo conduttore di questa prima Biennale di Architettura, diretta da Paolo Portoghesi e intitolata La presenza del passato, è la riflessione sul movimento cosiddetto Postmoderno. Tale movimento mette in discussione il Moderno, con i suoi miti legati al nuovo, alla tecnologia e alla purezza delle forme geometriche. Poiché il presente sembra non offrire ormai nulla di nuovo rispetto al passato, ecco che il Postmoderno suggerisce una nuova visione sincronica della Storia, che diventa serbatoio infinito di immagini e suggestioni, da cui gli architetti possono recuperare liberamente forme, stilemi ed elementi decorativi.

Questa è l’idea che ispira a Portoghesi la creazione della Strada Novissima, la mostra centrale allestita alle Corderie dell’Arsenale, suggestivo spazio per la prima volta aperto al pubblico grazie alla Biennale. La Strada Novissima era costituita da venti facciate, progettate da altrettanti grandi architetti e pensate come quinte teatrali di un’ipotetica “strada” di edifici postmoderni. La mostra offriva al visitatore un’esperienza diretta e tattile dell’architettura: un’esposizione - come sottolineato da Portoghesi - “con l’architettura e non sull’architettura”. A realizzare la Strada Novissima - che apre un dibattito di grande vitalità sul Postmoderno, diventandone un simbolo - vengono chiamati grandi nomi, tra i quali Frank O. Gehry, Rem Koolhaas, Arata Isozaki, Robert Venturi, Franco Purini, Ricardo Bofil, Christian de Portzamparc. Al di là di ogni facciata, ciascun architetto presenta una mostra monografica dei propri progetti.

Grazie a questa mostra, la Biennale si inserisce così, sin dall’inizio, come interlocutrice di primissimo ordine all’interno del dibattito internazionale sull’architettura, grazie alla capacità di far convergere a Venezia le istanze di più intensa attualità. Il movimento Postmoderno raggiungerà, grazie alla Strada Novissima e al precedente, importantissimo episodio del Teatro del Mondo di Aldo Rossi (edificio effimero ancorato alla Punta della Dogana fra il 1979 e il 1980), la sua consacrazione internazionale.

La presenza del passato include, inoltre, un omaggio a tre maestri del Novecento, Philip Johnson, Ignazio Gardella e Mario Ridolfi, che ebbero il coraggio di percorrere strade alternative ai dettami modernisti, nonché una sezione dedicata a 73 giovani architetti e una retrospettiva su Ernesto Basile.
Elements of Architecture
Elementi fondamentali utilizzati da ogni architetto, in ogni tempo e in ogni luogo
Monditalia
41 installazioni che attraversano il territorio italiano da Sud a Nord, e oltre
Absorbing Modernity 1914-2014
Le partecipazioni nazionali alla 14. Mostra