Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione.
Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.



la Biennale di Venezia
Main Visual Sezione Cinema STORIA

Cinema


I premi della Mostra

Leoni d'oro per il miglior film e massimi premi dal 1934

2014: En duva satt på en gren och funderade på tillvaron (Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza) (Svezia, Germania, Norvegia, Francia) di Roy Andersson
2013: Sacro GRA (Italia, Francia) di Gianfranco Rosi
2012: Pieta (Repubblica di Corea) di Kim Ki-duk
2011: Faust (Russia) di Aleksander Sokurov
2010: Somewhere (Usa) di Sofia Coppola
2009: Lebanon (Israele, Francia, Germania) di Samuel Maoz
2008: The Wrestler (Usa) di Darren Aronofsky
2007: Se, jie (Lussuria) (Usa, Cina, Taiwan) di Ang Lee
2006: Sanxia haoren (Still Life) (Cina) di Jia Zhangke
2005: Brokeback Mountain (Usa) di Ang Lee
2004: Vera Drake (Gran Bretagna) di Mike Leigh
2003: Vozvrashcheniye (Il ritorno) (Russia) di Andrei Zvyagintsev
2002: The Magdalene Sisters (Gran Bretagna) di Peter Mullan
2001: Monsoon Wedding (India) di Mira Nair
2000: Dayereh (Iran) di Jafar Panahi
1999: Not One Less (Cina) di Zhang Yimou
1998: Così ridevano (Italia) di Gianni Amelio
1997: Hana-bi (Giappone) di Takeshi Kitano
1996: Michael Collins (Irlanda) di Neil Jordan
1995: Cyclo (Vietnam) di Tran Ahn Hung
1994: Before the Rain (Prima della pioggia) di Milcho Manchevski (Macedonia) e Aiqing wansui - Vive l’amour di Tsai Ming-liang (Cina), ex-aequo
1993: Short Cuts (America oggi) di Robert Altman (Stati Uniti) e Trois couleurs. Bleu (Tre colori. Blu) di Krzysztof Kieslowski (Francia), ex aequo
1992: Qui Ju da guansi (La storia di Qui Ju) di Zhang Yimou (Cina)
1991: Urga di Nikita Mikhalkov (URSS)
1990: Rosencrantz and Guildestern are dead (Rosencrantz e Guildestern sono morti) di Tom Stoppard (Gran Bretagna)
1989: Beiqing shenghsi (Città dolente) di Hou Xiaoxian (Taiwan)
1988: La leggenda del santo bevitore di Ermanno Olmi (Italia)
1987: Au revoir les enfants (Arrivederci ragazzi) di Louis Malle (Francia)
1986: Le rayon vert (Il raggio verde) di Eric Rohmer (Francia)
1985: Sans toit ni loi (Senza tetto né legge) di Agnès Varda (Francia)
1984: Rok Spokojnego Slonca (L’anno del sole quieto) di Krzysztof Zanussi (Polonia)
1983: Prénom Carmen di Jean-Luc Godard (Francia)
1982: Der Stand der Dinge (Lo stato delle cose) di Wim Wenders (Repubblica federale tedesca)
1981: Die Bleierne Zeit (Gli anni di piombo) di Margarethe von Trotta (Repubblica federale tedesca)
1980: Atlantic City di Louis Malle (Canada) e Gloria (Una notte d’estate) di John Cassavetes (Stati Uniti), ex aequo
 
1969-1979: non vengono assegnati Premi
1968: Die Artisten in der Zirkuskuppel: ratlos (Repubblica Federale Tedesca) di Alexander Kluge
1967: Belle de jour (Francia) di Luis Buñuel
1966: La battaglia di Algeri di Gillo Pontecorvo
1965: Vaghe stelle dell'Orsa di Luchino Visconti
1964: Deserto rosso di Michelangelo Antonioni
1963: Le mani sulla città di Francesco Rosi
1962: Ivanovo detstvo (Urss) di Andrej Tarkovskij e Cronaca familiare di Valerio Zurlini
1961: L'année dernière à Marienbad (Francia) di Alain Resnais
1960: Le passage du Rhin (Francia) di André Cayatte
1959: Il generale Della Rovere di Roberto Rossellini e La grande guerra di Mario Monicelli (Leone d'oro ex aequo)
1958: Muhô-Matsu no Isshô (Giappone) di Hiroshi Inagaki
1957: Aparajito (India) di Satyajit Ray
1956: Leone d'oro di San Marco non assegnato
1955: Ordet (Danimarca) di Carl Theodor Dreyer
1954: Romeo and Juliet (Gran Bretagna) di Renato Castellani
1953: Leone d'oro di San Marco non assegnato
1952: Jeux interdits (Francia) di René Clément
1951: Rashô-mon (Giappone) di Akira Kurosawa
1950: Justice est faite (Francia) di André Cayatte (Leone d'oro di San Marco)
1949: Manon (Francia) di Henry-Georges Clouzot (Leone d'oro di San Marco, Gran Premio Internazionale di Venezia)
1948: Hamlet (Gran Bretagna) di Laurence Olivier (Gran Premio Internazionale di Venezia)
1947: Sirena (Cecoslovacchia) di Karel Stekly (Gran Premio Internazionale di Venezia)
1946: The Southerner (Stati Uniti) di Jean Renoir (miglior film per la commissione dei giornalisti)

1942: Bengasi di Augusto Genina (Coppa Mussolini per il miglior film italiano); Der Grosse König (Germania) di Veit Harlan
1941: La corona di ferro di Alessandro Blasetti (Coppa Mussolini per il miglior film italiano); Ohm Krüger (Germania) di Hans Steinhoff (Coppa Mussolini per il miglior film straniero)
1940: L'assedio dell'Alcazar di Augusto Genina (Coppa Mussolini per il miglior film italiano); Der Postmeister (Germania) di Gustav Ucicky (Coppa Mussolini per il miglior film straniero)
1939: Abuna Messias di Goffredo Alessandrini (Coppa Mussolini per il miglior film)
1938: Luciano Serra pilota di Goffredo Alessandrini e Olympia (Germania) di Leni Riefenstahl (ex aequo Coppa Mussolini per il miglior film)
1937: Scipione l'africano di Carmine Gallone (Coppa Mussolini per il miglior film italiano); Un carnet de bal (Francia) di Julien Duvivier (Premio miglior film straniero)
1936: Squadrone bianco di Augusto Genina (Coppa Mussolini per il miglior film italiano); Der Kaiser von Kalifornien (Germania) di Luis Trenker (Premio miglior film straniero)
1935: Casta Diva di Carmine Gallone (Coppa Mussolini per il miglior film italiano); Anna Karenina (Stati Uniti) di Clarence Brown (Premio miglior film straniero)
1934: Teresa Confalonieri di Guido Brignone (Coppa Mussolini per il miglior film italiano); Man of Aran (Gran Bretagna) di Robert Flaherty (Premio miglior film straniero)



70 Registi per Venezia 70